Bonus facciate, le spese escluse dallo sconto

28 dicembre 2019 - Il Bonus facciate è una delle misure più interessanti (e attese) introdotte con la Legge di Bilancio 2020. Rispetto alla prima versione circolata, però, il bonus fiscale è stato leggermente rivisto in fase di discussione e approvazione in Commissione Bilancio del Senato.

Se nella bozza allegata alla Manovra 2020 prima di approvare nelle Camere il Bonus facciate non aveva praticamente limiti ed era legato a doppio filo al bonus ristrutturazioni, con alcuni emendamenti presentati a Palazzo Madama sono state aggiunte delle limitazioni e delle “cause di esclusione” che restringono il campo applicativo dell’incentivo fiscale. Certo, il rifacimento delle facciate resta tutt'oggi molto vantaggioso, ma non tutti potranno usufruirne e alcune spese dovranno essere scomputate dal totale. Ecco quali:



  • Il bonus facciate è diventato bonus autonomo, cioè non collegabile al bonus ristrutturazioni

  • Il bonus non si potrà applicare agli interventi estranei quali pluviali, cavi esterni, infissi ecc..

  • Gli interventi potranno riguardare solamente "strutture opache della facciata,balconi o su ornamenti e fregi"

  • Il bonus facciate sarà escluso in alcune zone a bassa intensità di urbanizzazione. Secondo la nuova proposta, la possibilità di detrazione sarà limitata alle spese per edifici esistenti ubicati in "zona omogenea" A o B e consente di far rientrare nel bonus una grandissima parte della città fatta ad eccezione dell'area C cioè con bassa densità abitativa.

  • La nuova correzione riguarda l'allineamento fra disciplina del bonus facciate e l'eco bonus per il cappotto termico. La nuova versione prevede nel caso in cui si decidesse di ritoccare l'intonaco di almeno il 10% della facciata l'obbligatorietà di rispettare i requisiti di efficienza energetica e di trasmittanza, inducendo ovviamente a prediligere la realizzazione di un di un cappotto termico.

  • Il bonus facciate 2020 pari al 50% è stato esteso ai titolari di redditi d'impresa e di lavoro autonomo. Pertanto di attività tipo alberghi, negozi e società che possiedono immobili ad uso strumentale


Le spese ammesse al bonus facciata 2020 ( almeno sulla carta ):


  • intonacatura

  • verniciatura

  • rifacimento di ringhiere

  • decorazioni

  • marmi di facciata

  • balconi

Gli aspetti ancora da chiarire

  • in quanti anni va suddiviso il rimborso Irpef

  • quanto durerà l'incentivo

  • come usufruire del bonus

  • ammissione alla cessione del credito per gli incapienti

  • possibilità di sconto in fattura ad esempio per il cappotto termico o altri interventi di risparmio energetico

  • limite di spesa a 192.000 euro



SEI INTERESSATO ALLA CESSIONE DEL CREDITO ECOBONUS E SISMA BONUS SULLE RIQUALIFICAZIONI ENERGETICHE CONDOMINI?





18 visualizzazioni

Contattaci

DP Energy Consulting

Tel 349 1487955

Email info@dpenergyconsulting.com

P.Iva 04219330166